263477998283893
 
image.jpg

Il mio percorso

Già da ragazzino indirizzo i miei interessi verso l'esplorazione della Mondo e tutto ciò che riguarda il benessere dell’essere umano. Inizio a frequentare l'Università di Torino, Facoltà di Psicologia e nel proseguo le mie ricerche da autodidatta. La Natura, con tutte le sue manifestazioni diventa Maestra e Guida dei miei studi e percorsi. 

Nel 2001 inizio un percorso che mi permette di ottenere, nel 2004, la qualifica di Psicomotricista Funzionale (professione riconosciuta del MIUR) e mi introduce in modo pratico ad attuare interventi in aiuto della persona. Tale formazione mi porta a conoscenza dell’Ortho-Bionomy®, una meravigliosa disciplina da cui ne rimango incantato. Nel 2005, dopo averne sperimentato i benefici, decido di dedicare il mio tempo al suo apprendimento e alla comprensione dei princìpi. Frequento persone di grande professionalità e levatura morale che mi permettono di tradurre lo studio in esperienza, indirizzandomi verso una ricerca introspettiva sempre più profonda, attivando in me un processo di cambiamento radicale. Di fondamentale importanza l’incontro con Alex Lattanzi, nel 2006, che diviene mio insegnante e grande amico; mi inizia alla meditazione Vipassanā e alla filosofia taoista, che influenzerà da quel momento la mia esistenza; di grande importanza  l'incontro con Odile Ciny, compagna di Pauls, con J. L. Jacquet, fondatore della pratica “Osteopatia Etnica”, Doatea Bensusan, Cinzia Roggero. Sono grato loro per per avermi trasmesso conoscenze esperenziali e didattiche, per avermi guidato verso una comprensione più completa delle relazioni che si compenetrano tra corpo fisico, emozionale, energetico e spirituale, per avermi dato gli strumenti per aiutare nella risoluzione di sintomi post traumatici (shock e traumi) e promuovere il benessere.

Il forte intento di esplorare me stesso e conoscere l'Uomo in tutte le forme e modalità sino alle sue radici, mi porta ad intraprendere un percorso di quattro anni in costellazioni familiari e sistemiche con Marco Massignan e ad indirizzo imaginale con S. Calloni Wiliams alla fine del quale divento facilitatore. Un'esperienza di grande impatto per la mia formazione di vita e che mi permette tuttora di poter comprendere in modo più specifico le cause della sofferenza..

Un altro incontro breve ma di grande stimolo con il prof. Ruediger Dahlke, fondatore della scuola di Medicina Integrale, mi ha indirizzato in modo importante nell'osservazione ed espolorazione del concetto di Ombra, che troppo spesso ci ingabbia e incute timore, e di una sua riconciliazione. Ringrazio tutte queste persone che mi hanno dato la possibilità di risvegliare in me una consapevolezza sempre più ampia oltre ad aver ampliato la conoscenza sull'Uomo, sulle sue molteplici modalità nell'affrontare la vita e nei suoi tentativi di sopravvivenza.

Sul piano professionale, la vita mi ha offerto la possibilità e fortuna di Accogliere e Vedere le persone nelle più svariate sfaccettature della sofferenza e di confrontarmi nel ricercare e trovare soluzioni evolutive in problematiche di tipo psichiatrico, cognitivo, emotivo e fisico; ho inoltre sviluppato progetti educativi per i bimbi delle scuole primarie e dell’infanzia e aiutato ed educato verso una più approfondita comprensione di Sé. Attualmente ho vissuto l'esperienza del laboratorio teatrale "Roberto Tesconi", che apre una riflessione (ancora in evoluzione) sul come utilizzare il teatro per un percorso di conoscenza interiore e terapeutico. Con passione, umiltà e dedizione mi metto a disposizione di chi vuole prendersi cura di sé stesso…